Gli essiccatori ad adsorbimento offrono punti di rugiada da – 40 °C a -70 °C, e consentono un funzionamento preciso ed efficiente in numerose applicazioni critiche nell’industria chimico-farmaceutica, alimentare, elettronica, automotive o in installazioni all’esterno a bassa temperatura. Tutto questo con un package compatto e tecnologicamente avanzato.

Gli essiccatori ad adsorbimento sono costituiti da due serbatoi, ognuno contenente il materiale adsorbente (setacci molecolari). L’aria compressa viene essiccata alternativamente dalle 2 colonne: mentre una colonna sta lavorando l’altra, satura di umidità, rigenera il materiale adsorbente. Questi essiccatori sono disponibili sia in versione con rigenerazione a freddo (che utilizza una piccola quantità di aria già essiccata) che con rigenerazione a caldo (che utilizza una resistenza riscaldante).