Oggi ti mostriamo una Case History in ambito Metallurgia e in particolare Raffreddamento forni.

Andremo a trattare l’Integrazione di un impianto di raffreddamento acqua nel trattamento termico di leghe metalliche.

Questo caso si riferisce ad una storica azienda meccanica brianzola che utilizza la fase del trattamento termico nel suo processo di produzione. La lega metallica lavorata viene riscaldata a temperature molto precise, che le conferiscono particolari caratteristiche meccaniche e tecnologiche. Le guarnizioni delle porte di accesso ai forni di trattamento, devono essere continuamente raffreddate, a causa dell’elevato calore presente all’interno del forno (circa 1500°C).

Il loro raffreddamento avviene per mezzo di acqua, che scorre all’interno di serpentine dai diametri ridotti.

La problematica iniziale:
Il raffreddamento dell’acqua avveniva in circuito aperto (torre evaporative e vasche di evaporazione), con il continuo reintegro di acqua, che genera la formazione di calcare e di alghe.
Il problema principale, in questo caso, era il deposito che si forma all’interno delle serpentine, che riduceva il passaggio di acqua con il rischio di fondere le guarnizioni e impedire l’apertura delle porte. In tal caso, il materiale bloccato all’interno del forno (diverse migliaia di euro di valore) diventava inutilizzabile.

La soluzione Adottata da Air Ecos:
Abbiamo proposto al direttore tecnico dell’azienda, di inserire nell’attuale circuito di raffreddamento dell’acqua, un nostro raffreddatore di liquido a circuito chiuso.
Il progetto “chiavi in mano” ha considerato l’installazione di un raffreddatore di liquido da 500kw, uno skid pompe, un quadro di comando e controllo automatico e secondo la richiesta del Cliente, una struttura metallica che implementasse il tutto a 3 mt da terra.

Il sistema, parzialmente assemblato in officina e trasportato in loco con un’autogrù, è stato integrato all’impianto esistente in meno di 24 ore.

I vantaggi per il Cliente:

Risoluzione della problematica iniziale, Perfetta integrazione all’impianto esistente, Fermo impianto di solo 6 ore, Costo impianto ammortizzato in soli 13 mesi !!

In poco tempo abbiamo individuato il problema, proposta la soluzione e applicata in poche ore!

Se stai cercando un fornitore in grado di proporti anzitutto soluzioni  Contattaci Subito